PROCESSO EURECO: 16 Gennaio si terrà la quinta e decisiva udienza del processo Eureco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il “Comitato a sostegno dei familiari delle vittime e dei lavoratori Eureco” informa che mercoledì 16 Gennaio 2012 si è terrà la quinta e decisiva udienza del processo Eureco.

Il GUP dovrà prendere una decisione molto importante e significativa, perchè dopo il tentativo da parte dell’assicurazione degli imputati di dare una provvigionale ai familiari di due soli dipendenti interni deceduti, ad oggi non ci sono riscontri di una situazione analoga per i familiari e lavoratori della cooperativa che operava escluisivamente nell’azienda dei Merlino.

Il GUP, dopo aver rinviato quattro volte le udienze del processo nel tentativo di consentire un risarcimento degli imputati alle parti lese, ora dovrà verificare la reale volontà di far risarcire i danni della tragedia provocati dal pervicace mancato rispetto di qualsiasi norma di sicureza sul lavoro e di rispetto dell’ambiente, anche a tutte le altri parti civili.

Nel caso non ci siano riscontri di questo genere nei confronti degli altri familiari delle vittime e lavoratori superstiti, sarà scontato il rinvio a giudizio ad un processo penale regolare per omicidio colposo nei confronti di Giovanni Merlino e della figlia. Per manifestare l’importanza del principio che “la Giustizia non è, e non deve essere monetizzabile”, il 16 Gennaio p.v., il Comitato ed altre Associazioni impegnate su questo tema, come Medicina Democratica, A.I.E.A.: Associazione Italiana Esposti Amianto, Rete Sicurazza Milano, come di consueto durante le udienze del processo, realizzeranno un presidio davanti al Tribunale di Milano a partire dalle ore 9.00. Si invitano Associazioni e Cittadini alla partecipazione per dare un importante segnale di rispetto dei diritti dell’uomo, dei lavoratori e dell’ambiente molto spesso dimenticato da imprenditori senza scrupolo e per far valere l’Etica e la Giustizia.

“Comitato a sostegno dei familiari delle vittime e dei lavoratori Eureco”

Condividi: