SIT IN MONTECITORIO PER ECOREATI

DDL ECOREATI:MARTEDÌ 14 APRILE SIT-IN DAVANTI A MONTECITORIO CON LE 25 ASSOCIAZIONI FIRMATARIE DELL’APPELLO “IN NOME DEL POPOLO INQUINATO” PROMOSSO DA LEGAMBIENTE E LIBERA, PER CHIEDERE L’APPROVAZIONE DEFINITIVA DEL DDL SUI REATI AMBIENTALI NEL CODICE PENALEIN PIAZZA ANCHE I DEPUTATI A SOSTEGNO DEL SIT-IN

Martedì 14 aprile dalle ore 14.00 alle ore 16.00
Roma, Piazza Montecitorio
Le 25 associazioni firmatarie dell’appello “In nome del popolo inquinato” promosso da Legambiente e Libera, organizzeranno per MARTEDÌ 14 APRILE, dalle 14.00 alle 16.00,  un sit-in a PIAZZA MONTECITORIO per chiedere ai deputati di approvare in maniera definitiva il Ddl sugli ecoreati a firma degli onorevoli Realacci (Pd), Micillo (M5s),
Pellegrino (Sel). Le pressioni e le critiche delle ultime settimane rischiano di rallentare ancora una volta l’iter legislativo ed eventuali ulteriori modifiche farebbero tornare il provvedimento al Senato per un quarto passaggio parlamentare, con il rischio molto concreto di vederlo affossare definitivamente, alla luce delle tante difficoltà emerse
nella discussione a Palazzo Madama.Per questo le 25 associazioni vogliono far sentire nuovamente la loro voce e, dopo aver inviato una lettera al Premier Matteo Renzi, ai
Ministri della giustizia e dell’ambiente, ai Presidenti di Commissione e ai Deputati per ribadire quanto sia importante e urgente chiudere la partita sui reati ambientali, martedì prossimo saranno in piazza per chiedere con forza l’approvazione definitiva del disegno di legge in questione. Un provvedimento che le 25 associazioni definiscono “indispensabile per il Paese, l’ambiente, la salute dei cittadini, l’economia sana e le imprese oneste”.
ALLE ORE 14.30 SARANNO IN PIAZZA ANCHE DIVERSI DEPUTATI A SOSTEGNO DEL
SIT-IN

Le associazioni che hanno sottoscritto l’appello: “In nome del popolo inquinato”, promosso da Legambiente e Libera sono:

Aiab, AIEA-Associazione italiana esposti amianto, Arci,Cia-Confederazione italiana agricoltori, Coldiretti, Ecoistituto di Faenza, Fai-Fondo Ambiente Italia, Federambiente, Forum italiano dei movimenti per l’acqua, Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma
(GCR), Greenpeace Italia, Lav, Kyoto Club, Link Coordinamento Universitario, Lipu, Medici per l’ambiente-Isde Italia, Medicina Democratica, Rete della Conoscenza, Rifiuti Zero Sicilia, Touring Club Italiano, Unione degli Studenti, WWF Italia, Zero Waste Italy

L’ufficio Stampa di Legambiente:
0686268353-76-99

Luisa Calderaro
Addetta stampa
LEGAMBIENTE ONLUS
Via Salaria 403
00199 Roma
tel. 06/86268353
fax 06/86218474
www.legambiente.it [1] l.calderaro@legambiente.it

Condividi: