RICHIESTA DI APPROVAZIONE PIANO NAZIONALE AMIANTO

 Sig. Presidente della Conferenza Stato Regioni e Unificata

Signori Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome

Signori rappresentanti del Governo

Oggetto: convocazione del 10 dicembre 2014

Lo scrivente Coordinamento formato dalla gran parte delle associazioni conosciute delle vittime e degli ex esposti all’amianto, oltre che da alcuni organismi scientifici, è venuto a conoscenza che il 10 dicembre prossimo si riunirà la Conferenza Stato Regioni.

Abbiamo letto che all’ordine del giorno è stato posto in discussione il Piano Nazionale Amianto, definito al seguito della Conferenza Nazionale Amianto celebrata nel novembre 2012 a Venezia. Il Piano, pronto nel marzo del 2013, avrebbe dovuto essere in breve tempo approvato. Per motivi di ordine economico ciò non è avvenuto.

Ci sembra che gli organismi direttivi della Conferenza Stato Regioni lo hanno riproposto per arrivare giustamente ad una sua definitiva approvazione. Riteniamo, infatti, anche al seguito di quanto recentemente avvenuto alla Corte di Cassazione il 19 novembre u.s. non possa che essere così. Il contrario risulterebbe incomprensibile non solo ai famigliari delle vittime dell’amianto, agli ex esposti e alle loro associazioni, ma anche alla generalità dei cittadini che hanno compreso che l’amianto va eliminato e che le vittime devono essere risarcite. Non di meno, anche se non oggetto del PNA, chiediamo che la Conferenza prenda posizione perché si affronti, nelle sedi opportune, il problema della prescrizione dei reati contro la   salute e della vita di lavoratori e cittadini per responsabilità di chi non le tiene in alcun conto. In questi casi, ci sentiamo di affermare, la prescrizione va eliminata.

Con tale augurio inviamo i nostri migliori saluti.

Per il CNA, il coordinatore pro-tempore  Fulvio Aurora

Milano, 6 dicembre 2014

COORDINAMENTO NAZIONALE AMIANTO (CNA)

SEDE: ASSOCIAZIONE ITALIANA ESPOSTI AMIANTO

VIA DEI CARRACCI, 2   20149 MILANO      (cna2013@tiscali.it)

 

Condividi: