BRONI:PROCESSO FIBRONIT

RITO ABBREVIATO AL PROCESSO FIBRONIT
Si e’ svolta in data odierna l’udienza Fibronit di Broni  presso i il Tribunale di Voghera davanti al giudice dell’udienza preliminare il procedimento contro due imputati, dirigenti della Fibronit di Broni. I suddetti hanno chiesto di essere giudicati con rito abbreviato che prevede la riduzione di un terzo della pena.Cio’ considerato il PM ha chiesto per gli imputati  per l’imputazione di omicidio colposo la pena di 7 anni di detenzione.Da parte delle parti civili, in particolare l’avv Laura Mara che difende Medicina Democratica e Ass. Italiana Esposti Amianto (A.I.E.A.) è’ stato ribadito che nei periodi in cui gli imputati erano dirigenti  era arcinota a livello scientifico la pericolosita’ dell’amianto e il rapporto di relazione fra esposizione e mesotelioma (Conferenza di New Jork 1964).Senza alcun dubbio come ribadisce il piano nazionale amianto (1) non vi sono valori limite per l’amianto e maggiore e’ la dose e la continuita’ di esposizione maggiore e’ il rischio.L’Avv. Mara difende anche gli eredi di Costanza Pace recentemente scomparsa che era responsabile per la sezione AIEA di Broni. Ancora deve essere sottolineato il danno ambientale che e’ stato prodotto nei confronti del comune di Broni e dei suoi abitanti considerati i morti ei malati fra persone che mai hanno lavorato all’interno di Fibronit.

A.I.E.A. Nazionale                             
M.D. Nazionale
Voghera, 15 aprile 3013
INFO: Fulvio Aurora – 339.2516050
AIUTA ASSOCIAZIONE ITALIANA ESPOSTI AMIANTO ONLUS
DEVOLVENDO IL TUO 5 PER MILLE
FIRMANDO NELLA TUA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
NEL SETTORE VOLONTARIATO
E INDICANDO IL CODICE FISCALE
97430780151
www.associazioneitalianaespostiamianto.org
Condividi: