L’INCIDENZA DEI DECESSI DA TUMORE NEL CENTRO SARDEGNA

L’Amministrazione comunale intende sensibilizzare la popolazione sull’allarmante crescita dei decessi da tumore che negli ultimi decenni sta tristemente affliggendo la nostra piccola comunità.L’inquinamento ambientale prodotto dall’agglomerato industriale di Ottana, la presenza di amianto e di altre sostanze nocive che potrebbero essere una delle principali cause dell’insorgenza dei tumori.

A tale scopo questo assessorato ha promosso un incontro-dibattito informativo rivolto a tutta la popolazione, ed in particolare ai familiari dei deceduti da tumore, dove si affronteranno le tematiche legate all’inquinamento ambientale; alle malattie professionali causate dall’amianto e dalle altre sostanze nocive con la possibilità di chiedere il riconoscimento dell’eventuale malattia professionale. Il diritto della sorveglianza sanitaria per i lavoratori ex esposti all’amianto, la necessità degli studi epidemiologici di settore e di area; l’importanza della bonifica e dello smaltimento dell’amianto presente nel territorio.

Alla riunione, che si terrà nell’aula consiliare della sede municipale il giorno GIOVEDÌ 16 MAGGIO 2013 ALLE ORE 18:00, parteciperanno:

– MARIO MURGIA – Presidente A.I.E.A. – VBA (Associazione Italiana Esposti Amianto) Basilicata & Centro Sardegna;

– SABINA CONTU – referente AIEA Sardegna;
– FRANCESCO CARTA – Presidente di “Medicina Democratica” – Movimento di lotta per la salute;

– RENZO PUGGIONI – coordinatore zonale dell’A.I.E.A.

Nell’occasione gli interessati potranno consultare i relatori al fine di valutare la possibilità di avviare, nelle sedi competenti, il procedimento per l’ottenimento di eventuali indennizzi. A tale scopo è assolutamente necessario possedere tutta la documentazione clinica del deceduto (cartella clinica, referti, esami etc.).

Condividi: