IL FATTO NON SUSSISTE: MORTI AMIANTO-MARINA MILITARE TUTTI ASSOLTI

PROCESSO AI VERTICI DELLA MARINA MILITARE PER I MORTI CAUSATI DALL’AMIANTO: ASSOLTI PERCHE’ IL FATTO NON SUSSISTE

marina-militare-67213.660x368

E’ la conclusione cui è giunto il Tribunale di Padova nel dispositivo della sentenza di primo grado contro 8 vertici della Marina Militare nel processo davanti al tribunale di Padova del 14 gennaio 2019 per omicidio colposo plurimo.

Alcune domande e risposte

– Ci sono stati circa un migliaio di malati e di morti per malattie correlate all’amianto di personale militare della Marina?

Si, ma il fatto non sussiste

– Sono morti per esposizione all’amianto?

Si ma il fatto non sussiste

– Le navi militari erano piene di amianto?

Si assolutamente ma il fatto non sussiste

– Le persone colpite da malattie dovute all’amianto, in particolare il mesotelioma pleurico sono decedute dopo enormi sofferenze?

Si ma il fatto non sussiste

– Ma non esistevano leggi che stabilivano che la salute e la sicurezza dei lavoratori doveva essere salvaguardata ?

Si ma il fatto non sussiste

– Ma non esistevano dei responsabili?

No perchè il fatto non sussiste

Ma come possiamo chiamare tutto ciò?

Forse una Strage impunita?

CHE PERO’ SUSSISTE , IMPOSSIBILE ANCHE COMPRENDERE LA RICHIESTA DI ASSOLUZIONE DA PARTE DEL PUBBLICO MINISTERO

Medicina Democratica e l’Associazione Italiana Esposti Amianto che in questi 16 anni hanno seguito oltre ai due processi per morti da amianto di militari della Marina imbarcati e no , una trentina di altri procedimenti giudiziari aventi per “soggetti” malati e morti di fronte all’indifferenza , alle leggi e ai silenzi istituzionali in sostanza alla volontà di fare profitti,

CHIEDONO CHE GIUSTIZIA SIA FATTA E CHE ALMENO SI BONIFICHI L’AMIANTO E CESSINO LE ESPOSIZIONI

AIEA – Fulvio Aurora

MD – Marco Caldiroli

Condividi: