EBOLI SPORTELLO AMIANTO

 mediante azioni rivolte alla semplificazione burocratica, assistenza procedurale e sostegno economico ai cittadini in taluni specifici casi, sia a fornire assistenza ed informazioni ai cittadini che intendono segnalare sospetto di presenza di amianto su qualsiasi tipo di immobile.L’Amministrazione Comunale, dunque, ha avviato l’iter procedurale che condurrà alla piena funzionalità dello sportello, che sarà attivato presso il Servizio Ambiente del Comune e svolgerà attività di indirizzo, assistenza ai cittadini, oltre che i necessari sopralluoghi e monitoraggi dei siti dove ci sia una presunta o accertata presenza di manufatti contenenti amianto.

Trattandosi di procedimenti che coinvolgono più Enti, è fondamentale che gli uffici preposti dialoghino, condividendone gli adempimenti. Pertanto, la fase di concertazione dei soggetti coinvolti – ASL, ARPAC, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, ecc. – dovrà precedere l’inizio dell’attività dello sportello. In particolare, la prima fase del progetto sarà dedicata allo stabilimento delle convenzioni e dei protocolli d’intesa con Asl e Arpac, la manifestazione d’interesse per le ditte specializzate e la preparazione modulistica.

Presso lo sportello si terrà anche un “registro amianto” per garantire un monitoraggio costante ed una corretta gestione dei programmi di rimozione. Il Comune di Eboli, al fine di incentivare la rimozione dell’amianto, potrà corrispondere – nei limiti dello stanziamento che sarà previsto nel bilancio comunale – un incentivo ai cittadini che decideranno di bonificare i propri manufatti.

L’accesso allo sportello è libero, il cittadino può semplicemente chiedere informazioni, oppure, per l’eventuale rimozione di manufatti contenenti amianto, può scegliere di avvalersi o meno delle ditte che verranno registrate all’albo, che garantiranno prezzi agevolati, ricevendo, in ogni caso, la piena assistenza amministrativa da parte dell’ufficio.

“Il progetto – dichiara l’assessore all’Ambiente Ilario Massarelli –che porterà all’istituzione dello sportello e alla messa in campo di tutte le azioni utili a monitorare la presenza di manufatti contenenti amianto e provvedere alla loro rimozione si avvarrà del prezioso contributo di tutte le associazioni ambientaliste del nostro territorio. Un ringraziamento particolare va al comitato ‘Togliamoci l’amianto dalla testa’ per l’importante collaborazione in termini di idee che ha fornito nell’ambito dell’elaborazione del progetto”.

A riguardo interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “Si tratta di un’iniziativa che ricopre grande importanza, presso il comune sarà istituito uno specifico sportello al quale i cittadini potranno rivolgersi per denunciare la presenza di amianto, ricevere informazioni e attivare le pratiche per richiedere lo smaltimento, attraverso un iter semplificato.

L’Amministrazione, dunque, conferma il proprio impegno per accompagnare i cittadini, ed arginare una problematica che può rappresentare una fonte di inquinamento ambientale ed un potenziale pericolo per la salute pubblica”.

Condividi: