ATTENTI AL TRENO: DOCUMENTARIO DI DENUNCIA

LOCANDINA_A3

A Savigliano, città del Pendolino, lavorare negli stabilimenti della ex Fiat Ferroviaria era un punto di arrivo agognato. Dentro quella fabbrica, nei reparti addetti alla coibentazione delle carrozze dei treni, vi era una fitta nebbia, una nuvola polverosa che si attaccava ai vestiti e inesorabilmente si insinuava nelle narici scendendo giù fin dentro ai polmoni…era polvere d’amianto.“Attenti al treno” è il documentario della durata di 48’ in formato HD 16:9, finanziato dall’A.I.E.A. (Associazione Italiana Esposti Amianto) Onlus Piemonte sez. di Savigliano con la regia di Maura Crudeli e Federico Alotto.

CONVEGNO MORTI SUL LAVORO E DISASTRI AMBIENTALI COLOGNO MONZESE

Schermata 04-2457125 alle 23.01.06

Quaranta milioni di tonnellate di amianto in tutta Italia, che potrebbero essere bonificate nel giro di 80 anni. E ancora, “l’80% dei mesoteliomi che si presentano a Casale Monferrato si sviluppano tra cittadini che non hanno lavorato in fabbrica”. Questi alcuni dei dati emersi oggi nel convegno su morti sul lavoro e disastri ambientali che si è tenuto a Cologno Monzese

SENTENZA ETERNIT E DDL ECOREATI

foto

Un sit-in per chiedere al Parlamento di approvare il prima possibile la legge sugli ecoreati. 25 associazioni in piazza, di fronte al Senato a Roma, “in nome del popolo inquinato” per chiedere un provvedimento “che aspettiamo da 20 anni”. E che avrebbe cambiato le carte in tavola nella sentenza Eternit. “Era tutto già prescritto prima del processo”, si legge nelle motivazioni della decisione della Cassazione. “Una sentenza vergognosa”, spiega Maura Crudeli di AIEA, Associazione Italiana Esposti Amianto, a ilfattoquotidiano.it.