IL FATTO NON SUSSISTE: MORTI AMIANTO-MARINA MILITARE TUTTI ASSOLTI

qingdao_port_1

Oltre 1100 tra militari e civili della Marina si sono ammalati di patologie correlate all’amianto, ma secondo i giudici del tribunale di Padova “il fatto non sussiste” e non ci sono responsabili penali per questi decessi, il cui picco è previsto entro il 2020. Delusione delle associazioni dei familiari: “Ci avete uccisi due volte. Scopriamo che eravamo carne da macello, perché nessuno era responsabile di tutelare la nostra salute”.

nave_cargo_trasporto_marine

Tra le categorie maggiormente colpite dall’esposizione professionale a polveri e fibre di amianto rientra certamente anche quella dei lavoratori del mare.Il largo utilizzo di questo materiale tossico, un tempo massicciamente presente nel settore navale, ha determinato e ancora oggi determina, una vera e propria strage silenziosa tra questi operatori.

NO TAV, NO AMIANTO, SI’ ALLA SALUTE

Schermata 2018-12-08 alle 15.36.24

Quante tonnellate in più di materiali contenenti amianto verranno estratte dagli scavi delle gallerie per la TAV Torino-LIONE?, Come verranno trasportati e dove verranno collocati?
Come potranno i lavoratori impiegati evitare di essere contaminati? E la popolazione circostante come potrà essere risparmiata dalla contaminazione?

MANCANO LE MOTIVAZIONI SENTENZA EX MANAGER PIRELLI

WCCOR11_0LZUSV2Q-kqKE-U43100414071317lhG-1224x916@Corriere-Web-Milano-593x443

Il Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro, Medicina Democratica e l’Associazione italiana esposti amianto, questa mattina hanno inviato una segnalazione ai vertici del Tribunale. Il presidente Bichi ha assicurato che saranno depositate “entro gennaio”. Il verdetto non è impugnabile in assenza dei motivi che avrebbero dovuto essere depositati dopo 90 giorni .