AIEA E MD FANNO RICORSO IN APPELLO CONTRO SENTENZA ASSOLUTORIA MARINA MILITARE

marina_amianto_news

Un migliaio di malati e morti per amianto, ma per il Tribunale di Padova “non sussistono”: Medicina
Democratica e AIEA, si preparano al ricorso in appello contro l’inaccettabile sentenza di primo grado che
ha mandato assolti i vertici della Marina Militare imputati di omicidio colposo plurimo.

IL FATTO NON SUSSISTE: MORTI AMIANTO-MARINA MILITARE TUTTI ASSOLTI

qingdao_port_1

Oltre 1100 tra militari e civili della Marina si sono ammalati di patologie correlate all’amianto, ma secondo i giudici del tribunale di Padova “il fatto non sussiste” e non ci sono responsabili penali per questi decessi, il cui picco è previsto entro il 2020. Delusione delle associazioni dei familiari: “Ci avete uccisi due volte. Scopriamo che eravamo carne da macello, perché nessuno era responsabile di tutelare la nostra salute”.

MANCANO LE MOTIVAZIONI SENTENZA EX MANAGER PIRELLI

WCCOR11_0LZUSV2Q-kqKE-U43100414071317lhG-1224x916@Corriere-Web-Milano-593x443

Il Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro, Medicina Democratica e l’Associazione italiana esposti amianto, questa mattina hanno inviato una segnalazione ai vertici del Tribunale. Il presidente Bichi ha assicurato che saranno depositate “entro gennaio”. Il verdetto non è impugnabile in assenza dei motivi che avrebbero dovuto essere depositati dopo 90 giorni .

SENTENZA STORICA CASSAZIONE CONTRO AMMIRAGLI MARINA MILITARE

marina-militare-67213.660x368

La Cassazione, con la sentenza del 6 novembre ha infatti accolto le tesi di Medicina Democratica ed AIEA, affermando l’illegittimità della pronuncia che aveva condannato le due Associazioni al pagamento delle spese processuali e annullando, nel resto, la predetta sentenza assolutoria, che dovrà essere attentamente riesaminata (per la terza volta!) dalla Corte d’Appello di Venezia in altra composizione.