PROCESSO LARDERELLO ENEL IN ATTESA DI GIUDIZIO

IMG-20170515-WA0003

E’ stata chiesta la condanna per tutti dal legale della parte civile di l’Aiea (associazione italiana esposti amianto), l’avvocato Alessandro Zarra, ritenendo provato il nesso tra l’insorgere della malattia – mesotelioma pleurico – e il decesso per la presenza di amianto nei luoghi di lavoro per i quali i dirigenti dell’epoca non avrebbero garantito come formazione e informazione la necessaria salubrità a tutela degli operai.

AMIANTO: ASSOLUZIONI E CONDANNE, GIUSTIZIA MUTEVOLE

giustizia-statua

Siamo molto arrabbiati perché non è possibile che vengano sottovalutate o addirittura negate le conseguenze delle esposizioni ad amianto, cromo esavalente, ammine aromatiche ed altro, dovute a necessità di profitto che portano a malattia e morte. Per fortuna non sempre si hanno le stesse risposte giuridiche basate su alcuni presupposti pseudo-scientifici, non riconosciuti sul piano internazionale.