TUTTI UNITI CONTRO L’AMIANTO: VINCE “FIOCCO DI LANA”

WhatsApp Image 2019-04-19 at 15.35.51

Si è conclusa il 10 Aprile 2019 la selezione dei lavori pervenuti da tutte le Scuole Italiane di ordine e grado all’ interno del progetto #TUTTIUNITICONTROLAMIANTO , la campagna di sensibilizzazione Nazionale organizzata dallo Sportello Amianto Nazionale , da A.I.E.A. ( Associazione Italiana Esposti Amianto) , da Medicina Democratica , con il patrocinio del Coordinamento Nazionale Amianto , che come ogni anno , in occasione della celebrazione della Giornata Mondiale delle Vittime dell’Amianto che cade il 28 Aprile, avvia un grande lavoro di memoria , istruzione e sensibilizzazione al tema dell’amianto , in collaborazione con tutte le Scuole Italiane.

FIBRONIT BRONI: CONFERMATE CONDANNE MORTI AMIANTO

fibronit-4

Grande soddisfazione di Medicina Democratica, AIEA, l’Associazione Italiana Esposti Amianto e del CAL, Coordinamento Amianto Lombardia, per la sentenza emessa ieri pomeriggio dalla Corte d’Appello di Milano che ha confermato le condanne stabilite in primo grado dal Tribunale di Pavia contro gli imputati, dirigenti ex Fibronit di Broni per circa 200 decessi, causati dall’amianto, fra i lavoratori ma anche fra la popolazione civile.

AMIANTO E (IN)GIUSTIZIA: CONVEGNO A MILANO

19-03-locandina-amiantodef (1)_Pagina_1

“Amianto e (in) giustizia”: è questo il tema cruciale al centro del convegno di venerdì 22 marzo a Milano, ore 9:30, Sala Vitman Acquario Civico, in Viale Gadio 2 ( MM linea 2 Lanza). Obiettivo: accendere i riflettori e fare chiarezza su una tragedia che provoca in Italia migliaia di vittime all’anno e in cui la Lombardia ha purtroppo il triste primato di essere “capofila”, come regione con il numero di morti per amianto in assoluto il più elevato, non solo fra i lavoratori delle aree industriali, ma anche fra la popolazione civile.

MARINA MILITARE COLPEVOLE DELLA MORTE DI DUE MARINAI MORTI D’AMIANTO

qingdao_port_1

Per la III Sezione della Corte di Cassazione i vertici della Marina Militare , 5 ammiragli ( in origine 6) sono responsabili della morte per mesotelioma pleurico di due marinai, per essere stati esposti all’amianto senza le dovute protezioni, in quanto non sono state applicate le leggi a salvaguardia della salute dei lavoratori.

EX-ILVA: ITALIA CONDANNATA DA CORTE EUROPEA DIRITTI UMANI

Ilva-Taranto-operaio

I ricorrenti hanno accusato lo Stato italiano di non aver adottato tutti gli strumenti giuridici e normativi necessari per garantire la protezione dell’ambiente e della salute dei tarantini ma, al contrario, le leggi emanate e susseguitesi nel tempo, hanno avuto il preciso scopo di tutelare, esclusivamente, gli interessi dell’Ilva.