AIEA E MD FANNO RICORSO IN APPELLO CONTRO SENTENZA ASSOLUTORIA MARINA MILITARE

marina_amianto_news

Un migliaio di malati e morti per amianto, ma per il Tribunale di Padova “non sussistono”: Medicina
Democratica e AIEA, si preparano al ricorso in appello contro l’inaccettabile sentenza di primo grado che
ha mandato assolti i vertici della Marina Militare imputati di omicidio colposo plurimo.

IL FATTO NON SUSSISTE: MORTI AMIANTO-MARINA MILITARE TUTTI ASSOLTI

qingdao_port_1

Oltre 1100 tra militari e civili della Marina si sono ammalati di patologie correlate all’amianto, ma secondo i giudici del tribunale di Padova “il fatto non sussiste” e non ci sono responsabili penali per questi decessi, il cui picco è previsto entro il 2020. Delusione delle associazioni dei familiari: “Ci avete uccisi due volte. Scopriamo che eravamo carne da macello, perché nessuno era responsabile di tutelare la nostra salute”.

nave_cargo_trasporto_marine

Tra le categorie maggiormente colpite dall’esposizione professionale a polveri e fibre di amianto rientra certamente anche quella dei lavoratori del mare.Il largo utilizzo di questo materiale tossico, un tempo massicciamente presente nel settore navale, ha determinato e ancora oggi determina, una vera e propria strage silenziosa tra questi operatori.

PROCESSO ALFA ROMEO ARESE: APERTURA DALLA V SEZIONE CORTE APPELLO MILANO

236295

Forse ci sarà giustizia per i 15 operai dell’Alfa Romeo di Arese, morti per una “sentenza inappellabile”: mesotelioma pleurico provocato dall’amianto, respirato per decenni nel luogo di lavoro! Ce lo attendiamo dalle richieste di condanna formulate oggi dal Procuratore Generale dott. Nicola Balice alla Corte d’Appello della V Sezione Penale del Tribunale di Milano, contro la sentenza assolutoria di primo grado che aveva mandato assolti tutti gli imputati, accusati di omicidio colposo per la morte di 15 operai della Alfa Romeo a causa della esposizione all’amianto.