OTTANA SI CONTINUA A MORIRE PER AMIANTO

Si trasmette il servizio riguardante le conseguenze dell’esposizione all’amianto in settori industriali finora esclusi da ogni forma di riconoscimento:

Ad OTTANA si continua a morire per l’amianto, LE VEDOVE chiedono dignità e giustizia per i loro cari.

SERVIZIO di Barbara Romano per RAI Sardegna TGR

30 DIC 2015

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-eb88dac4-0d39-4f67-aa4c-559c122c380a.html#p=

Le morti bianche di Ottana: interviste a Gisella Serra e Luigi Porcu

INTERVISTA di Maurizio Bolognetti per Radio Radicale

18 MAG 2012

La nostra Gisella Serra, vedova di Giovannino Moro e Luigi Porcu espongono in modo semplice e dettagliato le esperienze vissute che  hanno segnato drammaticamente la propria vita.

http://www.radioradicale.it/scheda/352784/le-morti-bianche-di-ottana-interviste-a-gisella-serra-e-luigi-porcu 

L’ ex Enichem di Ottana (NU) che un tempo dava lavoro a circa 6.000 persone è stata ribattezzata la FABBRICA dei TUMORI.
– Gisella Serra è la vedova di Giovanni Moro, ex Responsabile del Laboratorio Chimico di Ottana, deceduto prematuramente nel  gennaio 2006  a causa di un mesotelioma pleurico.

Luigi Porcu ha lavorato per 30 anni nello stabilimento di Ottana, era affetto da CA Polmonare, è deceduto il 04/08/2012 solo alcuni mesi dopo l’intervista.

Anche LUIGI, come Giovannino ha lavorato nel Laboratorio Chimico  dell’ex Enichem di Ottana svolgendo le mansioni di analista Chimico.

L’associazione AIEA, facendo  seguito ai continui dinieghi dell’INAIL che non ha voluto riconoscere l’origine professionale della patologia tabellata in Lista I, assiste gli eredi nel ricorso giudiziario di accertamento della malattia professionale,.

L’Associazione AIEA continua a denunciare i diversi atteggiamenti dell’INAIL nel riconoscimento delle patologie asbesto correlate:

in Basilicata, ai dipendenti dello stabilimento gemello (in termini tecnologici, ambientali ed operativi) ex EniChem di Pisticci Scalo, il CA polmonare è riconosciuto di origine professionale;  in Sardegna NO.

Condividi: