I VINCITORI CONCORSO AMBIENTE E TERRITORIO

I VERI PROTAGONISTI DEL CONCORSO “REGIONE : AMBIENTE E TERRITORIO”

I RAGAZZI DELLE SCUOLE, SOLO LORO I VERI PROTAGNISTI : TUTTI , NESSUNO ESCLUSO, INDIPENDENTEMENTE DA OGNI CLASSIFICA.

Concorso a premi rivolto a tutti gli studenti delle Scuole secondarie di primo grado e secondo grado della Campania.
L’obiettivo era quello di sensibilizzare e portare ad una consapevolezza critica sul rischio ambientale nei nostri territori.
Territori in cui hanno operato imprese e grandi gruppi industriali che hanno fatto largo uso di sostanze tossiche e che in molti casi hanno abbandonato i siti industriali senza provvedere alla necessaria bonifica.
L’iniziativa “UN VISO ALL’APERTO”, la cui finalità è stata quella di rendere edotti gli studenti ad una consapevolezza critica sul rischio ambientale presente in ciascuna delle cinque province della regione, è stata promossa dall’Associazione di promozione sociale For After Life Foundation e di concerto con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania del MIUR.
Il notevole successo riscosso si sposa bene con la elevata qualità dei numerosi elaborati giunti: video, testi scritti, ipertesti, testi fotografici.
Una giuria variegata composta da docenti universitari, tecnici, giornalisti, medici, esperti per l’ambiente, ha selezionato undici lavori (tra tutti quelli pervenuti) che si sono contesi i sei premi messi a disposizione.
La giuria si è espressa su di una griglia di valutazione stabilita dal MIUR (RIF.: MIUR.A00DRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).0005140.08-03-2017) la quale comprendeva le seguenti voci : coerenza al tema, fonti, impatto, originalità ed ,infine, qualità del prodotto multimediale.
Ad affiancare l’Associazione For After Life Foundation in questa importante opera di informazione e sensibilizzazione Fondazione Bartolo Longo III Millennio, la Medical Care Onlus, Medicina Democratica Onlus, Aiea Onulus Nazionale e dalle sezioni A.I.E.A. Val Basento e di Pompei/Avellino/Salerno, il Comitato Lavoratori ex Isochimica. Numerosi i patrocini morali ricevuti dalle varie Istituzioni: Consiglio Regionale della Campania, Provincia di Avellino, Città di Pompei, Comune di Torre Annunziata, Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania.
La scelta della città di Avellino, il capoluogo irpino che ha pagato un prezzo molto alto per le vittime dell’amianto della ex industria Isochimica.
In generale, però, è tutta la Campania ad essere interessata a fenomeni di inquinamento diffuso.Ad approfondire l’argomento numerosi e qualificati relatori ai quali sarà affidato l’onere di informare e formare i giovani studenti e la platea di cittadini all’importanza della prevenzione e della diffusione di una cultura della sicurezza nei luoghi di vita e lavoro.

 

manf5 manf2

Condividi: