BUONE PRASSI PER LA MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE CONTENENTI AMIANTO

Il documento è stato elaborato nel 2011 da M. Laura Palmas e Sabrina Romano (ENEA – UCFS – Sicurezza e Organizzazione Logistica)

Una buona prassi validata dalla Commissione Consultiva presenta alcune soluzioni per un’efficace attività di manutenzione e controllo delle strutture contenenti amianto. Le criticità, gli obblighi normativi e l’utilizzo di rappresentazioni grafiche.Spesso le attività di manutenzione e controllo delle strutture contenenti amianto (m.c.a.) non sono di facile attuazione, anche quando si disponga di sufficienti risorse umane ed economiche. In particolare quando si opera su strutture complesse, ad esempio su edifici dislocati in più sedi o strutture estese su grandi superfici, uno degli obiettivi è la “necessità di dover disporre, alla fine delle attività di censimento e/o di bonifica, di una mole di dati completa, ma anche sufficientemente sintetica e di facile lettura”.

A raccontare queste necessità e a presentare delle soluzioni valide è un documento dal titolo “La pianificazione della manutenzione dei materiali contenenti amianto e l’informazione ai lavoratori – Uno strumento operativo per il controllo e il coordinamento delle attività manutentive dei materiali contenenti amianto”,

Buona_prassi_30052012_ENEA

Condividi: